Archivio mensile dicembre 2015

DiBSRC

Ricerca & Sviluppo: nuova pubblicazione su interferenti endocrini

Pubblicati dalla rivista scientifica internazionale Environmental Monitoring and Assessment (187:747, DOI 10.1007/s10661-015-4950-3), i risultati delle ricerche condotte dal gruppo di lavoro composto da scienziati di ISPRA Milazzo, ISPRA Chioggia, ARPA Siracusa, Università di Messina, Università di Malta e Bioscience Research Center dal titolo: “Environmental quality assessment of Grand Harbour (Valletta, Maltese Islands): a case study of a busy harbour in the Central Mediterranean Sea”. Lo studio condotto nei sedimenti portuali di Malta, oltre a segnalare specie alloctone, effettua una analisi statistica avanzata per relazionare l’effetto di microplastiche e contaminanti ambientali tra cui interferenti endocrini sui popolamenti del macrozoobenthos e sulla ecotossicità del sedimento.
I risultati evidenziano come la concentrazione di composti organostannici (TBT) nel sedimento sia il fattore in grado di determinare il maggiore effetto sulla componente biologica. Sebbene i sedimenti portuali non siano frequentemente caratterizzati dal punto di vista biologico perché considerati fortemente impattati e di scarso interesse, questo studio evidenzia come la presenza di stress significativi renda questi ambienti favorevoli all’insediamento si specie alloctone che possono trovare nei porti nicchie ecologiche disponibili per l’assenza di competitori naturali.